Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Coronavirus, Spirlì “azzera” il Comitato tecnico scientifico calabrese
ESPERIENZA CHIUSA

Coronavirus, Spirlì “azzera” il Comitato tecnico scientifico calabrese

di
Tornano a casa i 12 professionisti individuati dal direttore generale Bevere. L’unico consulente rimane Franco Romeo
calabria, Comitato tecnico scientifico, coronavirus, Franco Romeo, Calabria, Cronaca
Franco Romeo

Il Comitato tecnico scientifico calabrese non c’è più. Esperienza finita per volere del presidente della Regione Nino Spirlì. Un’azione giudicata «poco incisiva», sommata alla volontà di cambiare passo sulla gestione dell’emergenza sanitaria, hanno spinto il governatore facente funzioni a inviare una lettera al direttore generale del dipartimento Sanità, Francesco Bevere, con cui viene dichiarata chiusa l’esperienza - che coinvolgeva 12 esperti della materia - avviata appena lo scorso novembre. «L’unico consulente incaricato dalla Giunta - spiega Spirlì - rimane il professore Franco Romeo». Al direttore di Cardiologia del Policlinico universitario Tor Vergata di Roma è stato affidato il compito di dare supporto specialistico nelle attività di competenza della Regione e di verificare «l’effettiva adozione, da parte dei soggetti competenti, di tutte le misure necessarie per fronteggiare la diffusione del coronavirus ed evitare gravi pregiudizi alla salute pubblica».

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook