Giovedì, 05 Agosto 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Inchiesta all'Asp di Cosenza, Cotticelli e Scura pronti a difendersi
SISTEMA COSENZA

Inchiesta all'Asp di Cosenza, Cotticelli e Scura pronti a difendersi

di
Martedì i due ex commissari alla sanità saranno sentiti dal gip Manuela Gallo
inchiesta, sistema cosenza, Massimo Scura, Saverio Cotticelli, Calabria, Cronaca
Gli ex commissari calabresi alla sanità Massimo Scura e Saverio Cotticelli

La sanità cosentina era un pozzo senza fondo. L’enorme flusso di denaro pubblico s’inabissava e scorreva sotterraneo, come un fiume carsico, ad alimentare una rete d’interessi più o meno delineati nel primo troncone dell’indagine (il secondo è ancora in corso), denominata “Sistema Cosenza”. Indagine (durata due anni) che il capo della Procura bruzia Mario Spagnuolo e il sostituto Mariangela Farro – supportati dal comandante provinciale della guardia di finanza, il colonnello Danilo Nastasi, e dal comandante del nucleo di polizia tributaria, il colonnello Michele Merulli – hanno chiuso l’altro ieri con la notifica della misura cautelare del divieto di dimora a sei dei diciannove indagati. Tra questi compaiono pure i commissari alla sanità Massimo Scura e Saverio Cotticelli e l’ex direttore del Dipartimento salute della Regione (nonché soggetto attuatore per l’emergenza coronavirus) Antonio Belcastro che martedì – assistiti dagli avvocati Paolo Pepe, Matteo Petramala e Luca Peluso – saranno sentiti dal giudice per le indagini preliminari Manuela Gallo. Nella stessa giornata sfileranno davanti al gip pure i dirigenti dell’Asp bruzia Bruno Zito e Vincenzo Ferrari entrambi assistiti dall’avvocato Luca Peluso. Mercoledì, invece, saranno interrogati – assistiti dagli avvocati Pierpaolo Pastore, Massimiliano Coppa, Stefano Antonio Pellegrino e Franco Vincenzo LoccoFabiola Rizzuto, Antonio Scalzo, Aurora De Ciancio e Nicola Mastrota. Sono tutti pronti a difendersi in relazione alle accuse che gli vengono mosse dalla Procura. Al centro della vicenda giudiziaria vi è la presunta falsificazione dei bilanci dell’Asp di Cosenza dal 2015 al 2017.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook