Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Scott Rinascita, il maxi processo resta a Vibo

Nuova udienza in aula bunker per gli oltre 300 imputati. Rigettate le istanze della difesa

L'aula bunker di Lamezia Terme dove si sta celebrando il processo

Rigettate tutte le eccezioni preliminari poste dalla difesa, ha preso il via il dibattimento del maxi processo Scott Rinascita. Un’udienza fiume quella che si è svolta ieri nell’aula bunker di Lamezia Terme, il processo con oltre 300 imputati va avanti e raggiunge un’altra importante tappa. Il collegio composto dalla presidente Brigida Cavasino con a latere i giudici Gilda Romano e Claudia Caputo dopo il solito lunghissimo appello degli imputati (oltre due ore) ha sciolto la riserva sulle numerose eccezioni preliminari che erano state poste dal collegio difensivo. Rigettata la richiesta di trasferire gli atti al Tribunale di Salerno. A chiederlo era stato l’avvocato Francesco Sabatino difensore di Danilo Tripodi cancelliere del Tribunale di Vibo accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, corruzione in atti giudiziari, falsità materiale in atti pubblici e abuso d’ufficio.

Leggi l'articolo completo sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud - Calabria

Digital Edition
Dalla Gazzetta del Sud in edicola

Scopri di più nell’edizione digitale

Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale.

Leggi l’edizione digitale
Edizione Digitale

Caricamento commenti

Commenta la notizia