Giovedì, 28 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Polizia stradale, calano vittime e incidenti in Calabria nel 2020
I BILANCI

Polizia stradale, calano vittime e incidenti in Calabria nel 2020

Nell'anno appena trascorso sono state arrestate 15 persone e denunciate all'Autorità giudiziaria 390; i veicoli sequestrati di provenienza delittuosa sono stati 80
bilancio, calabria, polizia stradale, Calabria, Cronaca
Una pattuglia della polizia stradale in azione

Tempo di bilanci per tutti, anche per la Polizia Stradale della Calabria che, anche durante l’anno appena trascorso, ha assicurato la vigilanza stradale, sia sulla viabilità autostradale che su quella ordinaria, tramite le articolazioni territoriali del Compartimento della Polizia Stradale. Le sezioni delle cinque province calabresi, le sottosezioni autostradali e i distaccamenti, hanno impiegato, sui rispettivi itinerari di competenza 22940 pattuglie, contestando 40051 infrazioni al Codice della strada. Sono state ritirate 998 patenti di guida, 113 carte di circolazione e decurtati, complessivamente, 54752 punti.

Meno incidenti, meno vittime e feriti

In calo le vittime dovute ad incidenti stradali. L’andamento del fenomeno infortunistico, rilevato nell’arco dell’anno 2020, ha fatto registrare una diminuzione nel numero complessivo degli incidenti (1180 rispetto ai 1466 del 2019), in quello delle persone ferite (402 rispetto ai 578 del 2019) e, fortunatamente, in quelli con conseguenze mortali (18 nel 2020 e 25 nel 2019).

Autotrasporto

In ossequio agli obbiettivi delineati nel protocollo d’intesa tra Ministro dell’interno e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti del luglio 2009, la Polizia Stradale, nel corso del 2020, ha continuato a dare forte impulso ai servizi di controllo nel settore del trasporto professionale, di merci pericolose e trasporto persone. Sono stati effettuati 91 servizi, con l’impiego di 364 operatori.

Operazioni ad alto impatto

Nell’anno 2020, oltre ai servizi programmati mensilmente a livello regionale, sono stati predisposti dispositivi specifici pianificati a livello nazionale, secondo il modello delle “Operazioni ad Alto Impatto”, per sottoporre a controllo massivo particolari settori del trasporto e verificare il rispetto delle norme poste a salvaguardia della sicurezza stradale. Per questi dispositivi è stato impiegato personale particolarmente preparato in settori della circolazione in cui le violazioni costituiscono generale pericolo per la sicurezza dei cittadini,

Le operazioni in oggetto hanno riguardato i seguenti settori:

  • Cinture sicurezza e sistemi di ritenuta (89 operazioni);

  • Assicurazione obbligatoria (63 operazioni);

  • Trasporto di animali vivi (47 operazioni);

  • Trasporto di sostanze alimentari (30 operazioni);

  • Uso corretto di telefoni alla guida di veicoli (67 operazioni);

  • Stato di efficienza degli pneumatici (24 operazioni).

Attività di polizia giudiziaria

Nell’ambito della specifica attività di contrasto al traffico illecito dei veicoli, prioritaria competenza delle Squadre di Polizia Giudiziaria della Specialità, nell’anno 2020 sono state arrestate 15 persone e denunciate all’A.G. 390; i veicoli sequestrati di provenienza delittuosa sono stati 80.

Sono stati sottoposti a controllo 224 esercizi commerciali di cui 6 sottoposti a sequestro penale, 6 a sequestro amministrativo e sono state elevate 76 sanzioni amministrative.

La Polizia Stradale ha assicurato il suo impegno nelle campagne di promozione della sicurezza promosse da Roadpol – European Roads Policing Network ed in particolare quelle nell’ambito della “Settimana Europea della Mobilità” (16-22 settembre 2020), avente quale obiettivo ridurre a zero le vittime sulle strade.

Si registra un lieve calo dei numeri delle infrazioni contestate e delle operazioni effettuate, rispetto allo scorso anno. Ovviamente, la leggera contrazione deriva dalla notevole riduzione del traffico su strada, sul quale hanno inciso le restrizioni dovute alla Pandemia da Covid-19. Ma alla diminuzione dei risultati non è corrisposta la riduzione del numero delle pattuglie che, rispetto all’anno precedente, sono aumentate del 5 %. Solo, nel periodo dal 28 marzo al 31 maggio 2020, sono state impiegate 690 pattuglie per i posti di blocco predisposti presso l’area di servizio di Rosarno.

Nella seconda metà dell’anno sono stati effettuati numerosi trasporti di farmaci anti-covid e, dagli ultimi giorni del 2020, le pattuglie della Polizia Stradale sono impegnate nei servizi di scorta al trasporto dei vaccini diretti agli ospedali calabresi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook