Giovedì, 28 Gennaio 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Catanzaro, crisi Sant'Anna, vertice tra la giunta regionale ed il commissario Longo
CRISI SANT'ANNA

Catanzaro, crisi Sant'Anna, vertice tra la giunta regionale ed il commissario Longo

Riunione con il capo della Sanità regionale. Il presidente Spirlì: «Parti si ascoltino per risolvere vertenza, la Calabria non può fare a meno di un'eccellenza». Continua il presidio dell'Usb

Il presidente facente funzioni della Regione Calabria, Nino Spirlì, e gli assessori Gianluca GalloFausto Orsomarso e Francesco Talarico hanno incontrato oggi, nella Cittadella “Jole Santelli”, il commissario alla Sanità, Guido Longo, per discutere nel merito della vicenda relativa alla clinica Sant’Anna Hospital di Catanzaro.

Spirlì: "Calabria non può rinunciare a quest'eccellenza"

«Tutto quello che sta accadendo in questi giorni intorno a questa vera eccellenza della sanità calabrese ci preoccupa, ma siamo convinti che le continue interlocuzioni istituzionali serviranno a sbloccare quanto prima una vicenda controversa», dichiara il presidente Spirlì al termine della riunione.

«Ferma restando la necessità di fare chiarezza sulla parte amministrativa – aggiunge –, rimane il fatto che la clinica Sant’Anna è un polo sanitario importantissimo e al quale la Calabria non può rinunciare. Troveremo il modo per risolvere questo gravissimo problema, probabilmente anche figlio di incomprensioni territoriali che possono e devono essere superate. Questo straziante tiro alla fune non serve a nessuno».

«È importante – conclude Spirlì – che le parti si ascoltino e, finalmente, trovino il modo per risolvere una vertenza che tiene in ansia i calabresi e che potrebbe portare un grande dolore nelle case delle oltre 300 famiglie dei dipendenti del Sant’Anna. Resto con i piedi ben saldi a terra, ma la grande disponibilità di tutti mi fa ben sperare».

Usb a oltranza

L'Usb non molla la presa. «Dopo il grandissimo fronte di lotta e l’altissima resistenza portata avanti esclusivamente da noi e dall’intera classe lavoratrice del S. Anna Hospital e dopo i continui incontri istituzionali», si legge in una nota, «gli stessi lavoratori continuano il presidio anche stanotte e possiamo dire che siamo alla quarta notte di presidio. Insieme a tutti gli operatori sanitari del S. Anna Hospital di Catanzaro non indietreggeremo neanche di un solo millimetro e continuerà la lotta dura, per rivendicare appunto il diritto di tutti senza distinzione alcuna, ed è per questo che combatteremo senza tregua notte dopo notte, perché domani ci attende un altro giorno di intensa lotta per l’obiettivo comune il quale è il diritto di tutti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook