Mercoledì, 27 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Rischio idrogeologico, la Regione Calabria ha investito 24 milioni nel 2020
TREDICI INTERVENTI

Rischio idrogeologico, la Regione Calabria ha investito 24 milioni nel 2020

Bilancio annuale soddisfacente: spese significative per i restyling di Diamante, Gizzeria, Soveria, Simeri, Belvedere, Rogliano, Rende, Cicala, Gioiosa Ionica, Corigliano-Rossano e Tarsia
belvedere, cicala, corigliano-rossano, diamante, gioiosa ionica, gizzeria, regione, rende, rischio idrogeologico, rogliano, simeri, soveria, tarsia, Calabria, Cronaca
Il maltempo in Calabria ha arrecato grossi danni

Una mole ingenti di finanziamenti riservati al restyling anti... rischio idrogeologico. Cifre rese note per la soddisfazione dell'Ufficio del commissario straordinario delegato della Regione Calabria che conclude il 2020 con risultati importanti in termini di andamento delle attività e di avvio di nuovi finanziamenti.

Gli interventi attuati

«Sono stati attivati, nel primo semestre – comunica la nuova struttura commissariale –, 13 interventi per la mitigazione del rischio idrogeologico, localizzati a Diamante, Gizzeria, Soveria, Simeri, Belvedere (2), Rogliano, Rende, Cicala, Gioiosa Ionica, Corigliano-Rossano (3) e Tarsia. L’importo complessivo è pari a 24.226.701,97 di euro, di cui quasi 18 relativi soltanto ai lavori. È stato anche profuso un notevole impegno sia per l’acquisizione di nuovi finanziamenti che per l’accelerazione della realizzazione delle attività finanziate ma in fase di stallo».

Nuovi accordi e progetti all'orizzonte

«È di questi giorni – prosegue – la sottoscrizione tra la Regione Calabria e il ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare, del secondo atto integrativo all'Accordo di programma finalizzato alla programmazione e al finanziamento di interventi urgenti e prioritari per la mitigazione del rischio idrogeologico. Nell’accordo è prevista la realizzazione di cinque interventi per un importo complessivo di 11.178 628,27 di euro. Si tratta di interventi che vanno ad aggiungersi a quelli, già finanziati, dal primo atto integrativo del 9 gennaio 2018. Degno di nota è, inoltre, il perfezionamento del rapporto tra l'Ufficio del commissario e Invitalia, raggiunto grazie alle costanti interlocuzioni con il dipartimento delle Politiche di Coesione della Presidenza del Consiglio dei ministri, nell'ambito della misura denominata “Azioni di sistema”. Una misura volta ad accelerare l'attuazione di alcuni interventi delle politiche di coesione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook