Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Fondazione Agnelli, la classifica delle scuole superiori: ecco le migliori in Calabria
IL REPORT

Fondazione Agnelli, la classifica delle scuole superiori: ecco le migliori in Calabria

di

E’ on line l’edizione 2020 di Eduscopio.it della Fondazione Agnelli, il report sulle scuole superiori che meglio preparano i ragazzi agli studi universitari o al lavoro dopo il diploma. L’unità di misura delle performance è l’indice FGA un indicatore sul quale pesa al 50% la velocità nel percorso di studi (percentuale di crediti universitari ottenuti) e la qualità negli apprendimenti universitari (media dei voti agli esami sostenuti).

Il portale della Fondazione Agnelli è nato nel 2014 con lo scopo «di orientare il percorso di scelta degli studenti della terza media aiutandoli a scegliere la scuola superiore ideale ed è diventato un riferimento per le famiglie e gli stessi operatori dell’istruzione. I ragazzi possono comparare le varie istituzioni dell’indirizzo di studio che interessa nell’area dove risiedono, sulla base di come queste preparano per l’università o per il mondo del lavoro dopo il diploma. Informazioni più affidabili del “passa parola”. Un sistema empirico a portata di mouse».

Le graduatorie delle scuole calabresi per tipologia (tra parentesi l’indice FGA):

- LICEO CLASSICO: 1) “Campanella” di Belvedere Marittimo (71,94), 2) “Bachelet” di Spezzano Albanese (70,69), 3) “Campanella” di Reggio Calabria (67,41).

- LICEO SCIENTIFICO: 1) “Machiavelli” di Vibo Valentia (77,47); 2) “Mattei” di Castrovillari (76,13); 3) “Galilei” di Lamezia Terme (74,24).

- LINGUISTICO: 1) “Gravina” di Crotone (69,98); 2) “De Nobili” di Catanzaro (65,80); 3) “Fermi” di Catanzaro (64,21).

- TECNICO ECONOMICO: 1) “Mortati” di Amantea (54,06); “Pezzullo-Serra-Quasimodo” di Cosenza (50,39); ITCG-IPSEOA di Diamante (50,14).

- TECNICO – TECNOLOGICO: 1) “Donegani” di Crotone (53,17); 2) “Fermi” di Castrovillari (53,05); 3) Polo Tecnologico di Lamezia Terme (51,90).

«È un momento difficile per il Paese e per le sue scuole - ha detto il direttore della Fondazione Agnelli, Andrea Gavosto - molte famiglie che hanno figli all’ultimo anno delle medie sono spaesate e possono avere maggiori difficoltà, durante l’emergenza sanitaria, a farsi un quadro chiaro in vista della scelta dell’indirizzo di studio e dell’istituto superiore per il prossimo anno scolastico. Eduscopio non può essere l’unico strumento per una decisione ponderata, ma pensiamo che il contributo di informazioni, dati e confronti fra le scuole che offre gratuitamente possa essere quest’anno ancora più utile».

Per la nuova edizione di Eduscopio, il gruppo di lavoro della Fondazione Agnelli, coordinato da Martino Bernardi, ha analizzato i dati di circa 1.275.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici (anni scolastici 2014/15, 2015/16, 2016/17) in circa 7.400 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di II grado statali e paritarie.

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook