Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Cinque multe per eccesso di velocità per le ambulanze nell'area del Basso Ionio Cosentino
IL PARADOSSO

Cinque multe per eccesso di velocità per le ambulanze nell'area del Basso Ionio Cosentino

di

Cinque multe in poche settimane. Per le ambulanze impegnate nel soccorso o nel trasferimento dei pazienti nell'area del Basso Ionio Cosentino tutto è sempre più complicato: al traffico solito che intralcia la Statale 106 si aggiungono, infatti, le improvvide contravvenzioni elevate per via degli autovelox. Se non fosse vero sembrerebbe uno scherzo: al comune di Corigliano Rossano a cui risulta intestata una ambulanza donata al servizio del 118 è stata notificata l'ennesima contravvenzione per "eccesso di velocità".

L'ente pubblico territoriale ha quindi dovuto "girare" all'Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza i cinque "verbali" ricevuti nell'ultimo periodo che s'aggiungono ad altri cinque inviati alla stessa Asp nei mesi scorsi. Insomma, correre a sirene spiegate per salvare una vita sulla più importante e pericolosa arteria stradale di collegamento della fascia ionica calabrese ha addirittura un "pedaggio".

Già, un costo alto e imprevisto. Ma cosa può fare la sanità pubblica per evitare questo ulteriore ed inutile esborso di denaro? Semplice, dimostrare che la velocità sostenuta dai mezzi di soccorso è ragionevolmente giustificata dalle esigenze mediche e di servizio. Domanda legittima: c'è un altro posto del mondo dove vengono stabilmente multate le autoambulanze che volano verso gli ospedali con pazienti sofferenti a bordo?

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook