Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Castrovillari, operazione "Fangorn": dieci pesanti condanne
COSENZA

Castrovillari, operazione "Fangorn": dieci pesanti condanne

di

Dieci condanne per una settantina di anni di carcere totale oltre a migliaia di euro di multa. Sono queste i numeri contenuti nella sentenza emessa ieri dal Gup del Tribunale di Castrovillari, Simone Falerno, che chiude il processo di primo grado, celebrato nelle forme del rito abbreviato, per gli imputati coinvolti in “Fangorn”, l’operazione condotta nell’estate dello scorso anno dalla Procura della Repubblica di Castrovillari – allora guidata dal Procuratore capo Eugenio Facciolla – e portata a termine dai Carabinieri della Compagnia di Rossano dopo una lunga attività di indagine avviata in seguito al tentato omicidio di Pasquale Vallonearanci.

L’allevatore rossanese era già stato vittima di un tentativo di estorsione verificatosi nel gennaio 2018 in zona Piana dei Venti. Da qui, nell’estate del 2019, il fermo di 15 persone che, secondo la tesi accusatoria, avrebbero dato il loro contributo sia nel taglio, che avveniva per lo più in aree demaniali, sia nella ricettazione del legname, che veniva poi stoccato in alcuni magazzini e rivenduto ai consumatori finali.

Il giudice per le udienze preliminari, ieri, ha riconosciuto quasi tutti i novanta capi di imputazione contestati dalla procura validando l’impianto accusatorio del pm Luca Primicerio che contestava ai presunti aderenti alla “mala dei boschi” l’associazione a delinquere, le estorsioni, il tentato omicidio operato da Luigi De Martino (classe ’93) e Pasquale De Martino nei confronti di Pasquale Vallonearanci, oltre a tutti i furti di legna perpetrati dal sodalizio e annotati dai militari rossanesi durante le indagini.

Queste, nel dettaglio, le condanne pesanti inferte dal Gup al termine delle discussioni delle parti: 12 anni e 4 mesi di reclusione per Luigi De Martino classe ’93; 11 anni e 8 mesi per Pasquale De Martino; 5 anni e 4 mesi più 2.400 euro di multa per Vincenzo Curia; 5 anni e 2 mesi più 2.400 euro di multa per Luigi De Martino classe ’73; 5 anni e 4.800 euro di multa per Giuseppe Tedesco; 3 anni e 4 mesi più 4.000 euro di multa per Leonardo De Martino; 2 anni e 10 mesi più 2.200 euro di multa per Nicola Macaretti; 2 anni e 4 mesi più 600 euro di multa per Antonio Macaretti; 2 anni e 4 mesi più 1.400 euro di multa per Domenico Macaretti; 4 mesi e 200 euro di multa per Francesco Cirullo (per il quale è stata disposta la sospensione condizionale della pena).

Le motivazioni della sentenza di primo grado saranno depositate entro novanta giorni. Il Gup, infine, ha fissato al prossimo 9 febbraio 2021 l’inizio della fase dibattimentale per gli altri imputati che saranno giudicati con il rito ordinario. Il giudice ha disposto il risarcimento nei confronti delle parti civili costituite, tra queste anche il Comune di Corigliano Rossano, da liquidarsi in separata sede.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook