Martedì, 24 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Battisti minaccia nuovo sciopero della fame: "A Corigliano Rossano isolamento insostenibile"
L'EX TERRORISTA

Battisti minaccia nuovo sciopero della fame: "A Corigliano Rossano isolamento insostenibile"

corigliano-rossano, terrorismo, Cesare Battisti, Cosenza, Calabria, Cronaca
Cesare Battisti al suo arrivo in italia nel gennaio 2019

"Oltre ad essere spiccatamente punitivo sotto tutti gli aspetti, il mio trasferimento a 'Guantanamo Calabro' equivale ad una condanna all'isolamento ininterrotto, dato anche l'impossibile contatto con i membri dell'Isis o supposti tali". È quanto scrive l'ex terrorista dei Pac Cesare Battisti in una lettera scritta a mano e fatta pervenire dal carcere di Corigliano Rossano (Cosenza) dove è detenuto nel Reparto di alta sicurezza, dal suo avvocato Fianfranco Sollai.

"Voglio sperare che il Dap - scrive tra l'altro Battisti- trovi una sistemazione degna di un paese civile, senza costringermi a riprendere lo sciopero della fame. Già che è preferibile finirla in un mese, con la gioia dell'ipocrisia nazionale, piuttosto che agonizzare un anno in condizioni vergognose e insostenibili".

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook