Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Chiazze marroni in mare a Paola, turisti e operatori disperati
COSENZA

Chiazze marroni in mare a Paola, turisti e operatori disperati

di

Balneazione e inquinamento: se non si corre ai ripari il turismo difficilmente tornerà sul Tirreno cosentino. Anzi c'è già chi assicura che non ci metterà più piede. Dopo la protesta di villeggianti e operatori dei lidi tornano le chiazze marroni su tutto il litorale. Non solo a Paola. La situazione si è fatta complicata. È un fine estate da dimenticare.

Alcuni imprenditori adesso annunciano anche la chiusura: «Così non si può andare avanti - ammette sconsolato Roberto Pennestrì, titolare di uno stabilimento di Paola - sarà per me forse l'ultima stagione balneare. Vedere il mare in queste condizioni fa male al cuore». A difendere il Comune è l'assessore ai Lavori pubblici Emilio Mantuano: «Il depuratore posto a sud della città è perfettamente funzionante. Sono state le correnti a portare la sporcizia».

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione di Cosenza. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook