Domenica, 20 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Emergenza migranti, un'altra nave quarantena al largo delle coste della Calabria
SITUAZIONE CRITICA

Emergenza migranti, un'altra nave quarantena al largo delle coste della Calabria

È sempre alta la tensione sugli arrivi dei migranti via mare e via terra, con relativo rischio Covid, e il Viminale raddoppia lo sforzo per isolare in quarantena chi sbarca sulle coste siciliane facendogli trascorrere le due settimane di isolamento precauzionale lontano dalla terra ferma. È stato infatti emanato un bando di gara per reclutare un'altra nave da crociera da affiancare alla Gnv Azzurra - attualmente al largo di Lampedusa - ma destinata a stazionare di fronte alla Calabria.

Intanto, il ministro della Difesa Lorenzo Guerini ha incontrato a Tripoli il presidente del Consiglio presidenziale Fayez al Sarraj per ridare slancio alla cooperazione tra Italia e Libia per favorire la stabilizzazione del paese africano dal quale partono molti migranti. Tra i progetti concordati con la Libia, c'è anche un nuovo ospedale in modo che quello di Misurata sia destinato a centro Covid. Previsto anche l'aiuto per sminare alcuni quartieri di Tripoli infestati dalle mine lasciate nelle case dei civili dalle milizie di Haftar, e la formazione di personale militare.

Se dunque si intensifica la strategia del governo per allentare la pressione migratoria sul fronte sud del Mediterraneo, ai confini tra Friuli Venezia Giulia e Slovenia, la situazione resta “calda” per l'ingresso irregolare di migranti dalla rotta balcanica. Per il presidente della Regione, Massimiliano Fedriga, si tratta di una situazione «ingestibile con mille arrivi al mese da maggio» cioè dalla fine del lockdown.

Tornando al Canale di Sicilia, è prevista anche per oggi la permanenza della nave Gnv davanti alla costa di Lampedusa. Con il calare del vento, l'imbarcazione che ha già a bordo 350 migranti per lo più tunisini, molte le famiglie, tornerà ad attraccare al molo per completare l'imbarco, fino a capienza massima, di altri ospiti del congestionatissimo hotspot di Contrada Imbriacola. Schengen, lancia l'allarme del fronte balcanico sui flussi migratori.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook