Giovedì, 13 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lamezia, la lenta parabola dell'Ente Fiera: progetto morto sull'altare della malagestione
IL CASO

Lamezia, la lenta parabola dell'Ente Fiera: progetto morto sull'altare della malagestione

di

Sarà pronto prima della fine dell'anno, avrà un'estensione di 5.500 metri quadri al coperto, con centinaia di box adibiti ad esposizione fieristica. Una struttura moderna e funzionale che sarà utilizzata anche per lo svolgimento di mega manifestazioni e grandi eventi. Sono solo alcune delle caratteristiche del nuovissimo Ente Fiera in via di realizzazione nell'ex area Magna Graecia di Catanzaro Lido. Un'opera che l'amministrazione comunale del capoluogo è riuscita a concretizzare grazie al finanziamento ministeriale di 5 milioni di euro. E l'Ente fiera di Lamezia che fine ha fatto? E la manifestazione di Fieragricola? Beh, ancora una volta, si può ben dire che Lamezia resta al palo! Il sogno di un polo fieristico tutto lametino si infrange con la crescita della nuova realtà catanzarese che sarà pronta già nel prossimo autunno. L'Ente fiera è stato uno dei tanti progetti che in molti hanno prospettato con idee precise e mirate. L'expo tutto lametino ma che doveva servire da centro espositivo per l'intera regione era stato concepito da molti ed in particolare anche da Salvatore De Biase, già presidente del consiglio comunale, politico di lungo corso che aveva visto nascere ed aveva fatto parte dell'Ente fiera di Sambiase che ogni anno organizzava la manifestazione di Fieragricola. De Biase, già diversi anni fa, aveva proposto di riqualificare la sede ormai dismessa dell'ex cantina sociale di via Sant'Umile da Bisignano.

Un sito che oggi è uno dei tanti esempi di archeologia industriale, emblema sbiadito e in rovina della florida economia del passato. L'ex cantina, per la sua estensione e la sua posizione logistica, avrebbe potuto essere ripristinata con una progettazione d'avanguardia e riconvertita in sede espositiva per l'agroalimentare che è la vera “industria” per il nostro territorio insieme al turismo. Ma il sogno non si è mai avverato, la proposta non è stata accolta. La politica, con le sue tante fazioni, ha promesso e mai mantenuto.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Catanzaro

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook