Martedì, 04 Agosto 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Prorogato il commissariamento per mafia dell'Asp di Reggio Calabria
CONSIGLIO DEI MINISTRI

Prorogato il commissariamento per mafia dell'Asp di Reggio Calabria

'ndrangheta, mafia, Reggio, Calabria, Cronaca
Asp Reggio

Prorogato il commissariamento per mafia dell'azienda sanitaria provinciale di Reggio Calabria. Lo ha deciso stanotte il consiglio dei ministri. I commissari rimarranno al timore dell'Asp per altri sei mesi che partiranno da settembre. La proposta della ministra Lamorgese è arrivata dopo la richiesta dei prefetti sulla situazione dell'ente sanitario.

L'Asp di Reggio era stata sciolta per infiltrazioni della 'ndrangheta lo scorso 7 marzo. Quello adottato allora dal Consiglio dei Ministri fu il secondo scioglimento per infiltrazioni mafiose dell’Azienda sanitaria di Reggio Calabria.

Un analogo provvedimento era già stato adottato dal Governo nel 2008. Nell'autunno 2018, inoltre, la stessa Azienda sanitaria di Reggio Calabria era stata commissariata dall’allora commissario per il piano di rientro dal deficit sanitario per la Calabria, Massimo Scura, con la nomina a commissario dello stesso Scura, «a causa del perpetrarsi - fu scritto all’epoca nel relativo Decreto - della grave situazione di cattiva gestione caratterizzata da un immobilismo amministrativo e gestionale che ha impedito la possibilità di mettere ordine alla situazione pregressa, addirittura aggravandola».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook