Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Perseguitò un giudice a Catanzaro, torna libera l'avvocatessa arrestata per stalking
DIVIETO DI AVVICINAMENTO

Perseguitò un giudice a Catanzaro, torna libera l'avvocatessa arrestata per stalking

di
stalking, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Il tribunale di Catanzaro

Torna libera l'avvocatessa arrestata per stalking e danneggiamento ma il gip le ha comunque applicato la misura cautelare dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per tre volte alla settimana oltre al divieto di avvicinamento (a distanza non inferiore a 500 metri) ai luoghi abitualmente frequentati dalla persona offesa e dai suoi familiari.

È quanto stabilito al termine dell'udienza che si è tenuta davanti al gip Pietro Carè nei confronti dell'avvocato Isabella Donato, difesa dall'avvocato Antonello Talerico, che era finita agli arresti domiciliari per aver speronato l'auto di un magistrato della Corte d'Appello del capoluogo di Regione.

Secondo quanto ricostruisce il gip nell'ordinanza con cui ha convalidato l'arresto e disposto la misura della presentazione alla pg, quanto accaduto lunedì sarebbe solo l'ultimo episodio di una serie di condotte, definite «persecutorie», che avrebbero causato alla vittima «un perdurante e grave stato d'ansia e di paura da ingenerare un fondato timore per la propria incolumità e quella dei prossimi congiunti».

L'articolo nell'edizione di Catanzaro della Gazzetta del Sud in edicola

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook