Martedì, 01 Dicembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca 'Ndrangheta nel Milanese, sequestro da un milione a boss del clan Bruzzaniti di Locri
POLIZIA

'Ndrangheta nel Milanese, sequestro da un milione a boss del clan Bruzzaniti di Locri

'ndrangheta, clan morabito-bruzzaniti-palamara, locri, Bartolo Bruzzaniti, Reggio, Calabria, Cronaca

La Divisione anticrimine della Questura di Milano ha eseguito sequestri patrimoniali a carico di Bartolo Bruzzaniti, noto esponente della cosca Morabito-Palamara-Bruzzaniti.

Bruzzaniti, 44 enne di Locri (Reggio Calabria), ha iniziato a delinquere fin da giovanissimo (la sua prima denuncia risale al 1991 quando appena quindicenne fu coinvolto in una sparatoria), fino ad affermarsi come referente sul territorio milanese per l’importazione e lo smistamento di grandi quantità di cocaina dalla Calabria.

Già nell’ottobre 2019, le indagini patrimoniali svolte dai poliziotti della Divisione Anticrimine avevano accertato l'evidente sperequazione tra i redditi dell’uomo ed il suo tenore di vita e avevano portato all’emissione dal Tribunale di Reggio Calabria di un decreto di sequestro di beni per un valore di circa 3 milioni di euro (sei immobili, tre società, un autoveicolo e diversi conti correnti).

Il prosieguo delle indagini ha portato gli investigatori ad individuare altri beni del valore di oltre un milione di euro.  Sono state sequestrate due imprese di costruzioni e un bar a Garbagnate Milanese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook