Martedì, 27 Ottobre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Fase 2, "sì" alle celebrazioni religiose in Calabria: "Ma senza libere interpretazioni"
CORONAVIRUS

Fase 2, "sì" alle celebrazioni religiose in Calabria: "Ma senza libere interpretazioni"

di
celebrazioni, fase 2, Calabria, Cronaca
Una celebrazione in onore di Natuzza a Paravati svolta negli anni scorsi

Sulle celebrazioni religiose, ai tempi del coronavirus, le norme, emanate anche a livello di Conferenza episcopale Italiana, vanno rispettate «senza libere interpretazioni personali». Il vescovo della diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea monsignor Luigi Renzo torna a ribadire attraverso una nuova notificazione (la n. 10) ai sacerdoti, che contiene nuovi chiarimenti, le disposizioni ai quali ci si deve attenere.

Innanzitutto nella nota vescovile viene sottolineato che la celebrazione delle Messe può avvenire solo nelle chiese parrocchiali e non in quelle succursali, attraverso le modalità previste dal protocollo sottoscritto con il ministero dell'Interno.

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione Calabria. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook