Domenica, 07 Giugno 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Asp di Reggio, il piano per far fronte all'emergenza: in arrivo migliaia di mascherine
L'EMERGENZA

Asp di Reggio, il piano per far fronte all'emergenza: in arrivo migliaia di mascherine

Il piano dell'Asp di Reggio per far fronte all'emergenza. La commissione straordinaria individua e spiega le azioni messe in campo che passano dall'irrobustimento della pianta organica al potenziamento dei servizi. «L'Azienda Sanitaria, per far fronte all'emergenza Covid-19 per garantire la sicurezza del personale sanitario ed a tutela della salute dei cittadini della provincia pur nelle difficoltà nazionali e regionali, ha provveduto unitamente alla Protezione Civile a distribuire i dispositivi di protezione individuale e continua a reperire tali dispositivi con tutti i mezzi possibili, a breve saranno consegnate 100.000 mascherine FFP2» spiegano in una nota congiunta i commissari Meloni, Ippolito, Giordano. "Sono state installate dalla protezione civile le tende per il pre -triage all'esterno dei quattro ospedali di competenza di questa Asp, allestite e dotate del personale, che saranno ulteriormente implementate sia di risorse umane che tecnologiche».

"Per assicurare la funzionalità dell'Ospedale di Locri e del Gom di Reggio Calabria - spiega la nota -, la cui Terapia Intensiva sarà dedicata interamente ai pazienti Covid -19 come prevede il sopra citato decreto, al fine di continuare ad offrire la dovuta assistenza ai pazienti non covid è prevista l'attivazione al presidio ospedaliero di Polistena non solo dei 2 posti non Covid-19 di terapia intensiva indicati dalla Regione, ma di ulteriori 7 posti letto atti ad accogliere i pazienti non covid della Provincia di Reggio. Per la gestione dei 100 posti letto da attivare è stato elaborato il fabbisogno del personale aggiuntivo per affrontare la diffusione, per un totale di 153 medici, 20 biologi, 232 infermieri, 133 OSS, 22 Tecnici di Radiologia e 41 di Laboratorio, 13 autisti di ambulanza, 65 medici di guardia medica, oltre che CPS infermieri per gli istituti penitenziari".

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Reggio

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook