Lunedì, 30 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca I calabresi all'estero e l'ansia crescente per il Coronavirus
TESTIMONIANZE

I calabresi all'estero e l'ansia crescente per il Coronavirus

di

Come viene vissuto il Coronavirus dai calabresi sparsi per il mondo? "Sono in apprensione - racconta Edoardo Serra, ricercatore universitario al Boise State University, nello stato dell'Idaho, negli Stati Uniti d'America - per le persone a me care, specialmente quando penso che non posso essere vicino a loro per dare una mano. Anche mia moglie è calabrese e lavora con me negli Usa".

"Entrambi temiamo per i nostri cari perché, anche se loro cercano di tranquillizzarci, sappiamo, tramite i media, che la situazione non è serena".

L'edizione integrale dell'articolo è disponibile sull'edizione cartacea della Gazzetta del Sud - edizione Calabria. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook