Martedì, 18 Febbraio 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Corigliano Rossano, case popolari per gli "amici": inflitti 22 anni a tre imputati
OCCUPAZIONE ABUSIVA

Corigliano Rossano, case popolari per gli "amici": inflitti 22 anni a tre imputati

di

L'ipotizzata gestione delle case popolari con il metodo mafioso: è arrivata la sentenza di primo grado nei confronti degli imputati. Un totale di ventidue anni di reclusione per i tre uomini di Corigliano che erano stati arrestati nello scorso mese di marzo con l'accusa di estorsione aggravata dal metodo mafioso in concorso, danneggiamento, occupazione abusiva d'alloggi d'edilizia residenziale pubblica popolare.

Giacomo Pagnotta, di 43 anni; Francesco Sabino, di 28 anni; Marco Giuseppe Vitelli, di 24 anni. Tutti conosciuti negli ambienti investigativi locali e, in particolare, sono noti ai carabinieri della Compagnia coriglianese, diretta dal capitano Cesare Calascibetta. Gli investigatori dell'Arma li tenevano d'occhio da tempo in quel quartiere delle case popolari site nella zona Gallo d'Oro dello Scalo.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud, edizione di Cosenza

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook