Venerdì, 27 Novembre 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Ricercato da un anno, i carabinieri catturano un latitante nel Vibonese
CARABINIERI

Ricercato da un anno, i carabinieri catturano un latitante nel Vibonese

Era ricercato da circa un anno, periodo durante il quale Pietro Accorinti aveva sempre fatto perdere le sue tracce. Questa notte però i carabinieri lo hanno localizzato e arrestato in un'abitazione di Pernocari di Rombiolo.

A entrare in azione i militari del Nucleo investigativo di Vibo, compagnia di Tropea e delle stazioni di Zungri e Rombiolo, con il  supporto dei carabinieri dello squadrone Cacciatori. Da quanto emerso, Accorinti, su cui pendeva un ordine di carcerazione per pene residue (un anno e 6 mesi) stava per lasciare il covo di Pernocari.

Al momento dell'irruzione dei militari, è stato bloccato anche un 50enne del posto, Giuseppe Petracca, il quale stava portando un caffè al latitante, fratello del boss del Poro Giuseppe Accorinti. Anche Petracca è stato arrestato per favoreggiamento.

I particolari dell'operazione sono stato resi noti in una conferenza stampa al comando provinciale di Vibo, tenuta dal comandante provinciale Bruno Capece, dal capitano Alessandro Bui alla guida della prima sezione del nucleo investigativo di Vibo, dal capitano Nicola Alimonda della compagnia di Tropea e dal comandante di plotone dei Cacciatori Ivan Derrico. Presente anche il maresciallo Vanessa Alfonso che comanda la stazione di Zungri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook