Lunedì, 20 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo
CATANZARO

Ristoratore si ribella al pizzo e denuncia, arrestati a Girifalco due estorsori

Le continue richieste di denaro e le minacce erano ormai insopportabili e alla fine ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri.

Così un ristoratore della provincia di Catanzaro ha fatto arrestare i suo estorsori: Sandro Ielapi, 44 anni, e Salvatore Conte, di 53 anni, entrambi di Girifalco.

L’operazione è scattata nella mattinata di oggi da parte dei carabinieri del Nucleo investigativo del comando provinciale di Catanzaro, in collaborazione con i colleghi della compagnia di Girifalco. L’accusa per Ielapi e Conte è di estorsione in concorso continuata ed aggravata dal metodo mafioso.

L’ordinanza è stata emessa su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro Direzione distrettuale antimafia con i sostituti procuratori Debora Rizza e Pasquale Mandolfino, coordinati dal procuratore Capo Nicola Gratteri e dal procuratore aggiunto Vincenzo Luberto.

L’inchiesta è partita proprio dalla denuncia di un ristoratore del luogo, che da circa due anni e mezzo era costretto, sotto minacce, a versare con cadenza semestrale 1.500 euro ai due.

La vittima, stremata a livello emotivo ed economico, con il tempo aveva maturato la decisione, vincendo paure e resistenze, di chiedere aiuto ai carabinieri.

I due uomini, parenti fra loro, dopo esser stati arrestati sono stati trasferiti presso la casa circondariale di Catanzaro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook