Lunedì, 09 Dicembre 2019
stampa
Dimensione testo
SANTA FOCÀ

Sequestrato un fabbricato abusivo a Strongoli Marina, denunciata la proprietaria

I carabinieri forestali hanno scoperto, nei giorni scorsi, un’altra costruzione abusiva nella località Santa Focà a Strongoli Marina. L’opera, ancora non ultimata, è stata posta sotto sequestro. La proprietaria - una 64enne del posto - è stata deferita all’Autorità giudiziaria per abusivismo edilizio e violazioni delle norme ambientali.

I militari della stazione carabinieri Cirò hanno notato il fabbricato di recente costruzione e non ancora ultimato nel corso di una perlustrazione in località Santa Focà, un agglomerato di case sparse in un’area agricola all’interno della Zps (zona di protezione speciale) Marchesato e fiume Neto.

Gli accertamenti avviati presso l’ufficio tecnico comunale, titolare della vigilanza sull’attività urbanistica - edilizia nel territorio, hanno fatto emergere che il manufatto era del tutto privo di titoli abilitativi legittimanti l’edificazione. È stato così posto sotto sequestro.

La costruzione è ad un piano fuori terra con copertura a tetto a due falde e si sviluppa su una pianta rettangolare estesa circa 51 metri quadri. Si presenta completa di infissi esterni, con le pareti esterne non intonacate. L’interno non risulta pavimentato, malgrado siano presenti degli arredi. Gli impianti idrico ed elettrico sono funzionanti. Sembra inverosimile che una costruzione abusiva possa essere allacciata alla rete idrica e elettrica. Ma è così.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook