Sabato, 16 Novembre 2019
stampa
Dimensione testo
LE CRITICITA'

Vetri non blindati e gabbie troppo vicine, ancora chiuso il nuovo tribunale di Catanzaro

di

Era il 2009 quando fu bandito l'appalto. E oggi, a ben dieci anni di distanza, la nuova ala del palazzo di giustizia di Catanzaro è ancora chiusa. I problemi strutturali non consentirebbero un utilizzo sicuro delle aule. Ne è convinto il procuratore generale Otello Luppacchini che avrebbe già messo nero su bianco tutte le criticità dell'edificio costato oltre 8 milioni e mezzo di euro.

I vetri che sono stati montati non sono blindati e le pareti di cartongesso non garantirebbero la necessaria riservatezza delle aule ma anche la sicurezza. L'incolumità dei magistrati sarebbe messa in pericolo anche dalla posizione delle gabbie per i detenuti poste troppo vicine.

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud - edizione di Catanzaro in edicola. 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook