Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Scontro fra Regione e Città metropolitana di Reggio, si profila una nuova emergenza rifiuti

di

Lo scontro tra Regione e Città Metropolitana di Reggio, sullo sfondo dell'emergenza rifiuti. Lo scenario è emerso nel corso della conferenza dei sindaci convocata d'urgenza a Palazzo Alvaro, appuntamento che non ha potuto produrre un documento ufficiale, visto che all'appello (chiamato con due ore di ritardo poco prima delle undici), hanno risposto solo 35 sindaci, rispetto ai 97.

Manca il numero legale, come scrive la Gazzetta del Sud in edicola, anche questo è un segnale della poca consapevolezza rispetto ad un tema così spinoso. Alla presenza dei rappresentanti degli enti locali il sindaco metropolitano, Giuseppe Falcomatà ha fatto il punto della situazione. La Regione batte cassa. E in questo scenario l'Ato Reggina che avrebbe dovuto versare circa 8,1 milioni ha provveduto a saldarne circa 500 mila euro.

Così la Regione passa all'attacco, diffida gli enti ad adempiere entro 15 giorni, annuncia l'inefficacia della delega, il commissariamento dell'Ato e il blocco dei conferimenti dei rifiuti agli impianti. E proprio quest'ultima ipotesi fa insorgere i Comuni, molti dei quali in difficoltà economiche.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook