Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
GUARDIA COSTIERA

Spiaggia occupata abusivamente, scatta il sequestro a Ricadi: cinque denunce

All'antivigilia di Ferragosto personale della Capitaneria di porto di Vibo Marina irrompe su due spiagge di Ricadi, fra le più frequentate e rinominate: Baia di Riaci e Santa Maria, controlla tutte le strutture balneari presenti e riscontra, in alcuni casi, occupazione di spiaggia in eccedenza rispetto a quella autorizzata o la mancanza di concessione.

Morale della favola sono stati denunciati cinque imprenditori, sono state rimosse e sottoposte a sequestro le attrezzature balneari mobili utilizzate e la spiaggia, quantificata complessivamente in oltre 700 metri quadri, è stata liberata dall’occupazione senza titolo e restituita, nell’immediatezza, al pubblico utilizzo.

L’attività condotta dalla Guardia costiera di Vibo Valentia segue ad altri interventi operati nei giorni precedenti, anche nel territorio del Comune di Ricadi, che avevano portato al sequestro di ulteriori strutture e rientra nell'ambito delle più ampie attività dell’operazione nazionale Mare Sicuro organizzata dal comando generale del Corpo delle Capitanerie di Porto Guardia costiera e coordinata, a livello regionale, dalla direzione marittima di Reggio Calabria al fine di garantire una stagione tranquilla a bagnanti e diportisti ed assicurare la libera fruizione degli arenili da parte dei cittadini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook