Martedì, 17 Settembre 2019
stampa
Dimensione testo
INCHIESTA "DOMUS"

Peculato e abuso d'ufficio, a processo il sindaco di Guardia Piemontese

di
abuso d'ufficio, arresto sindaco guardia piemontese, peculato, Vincenzo Rocchetti, Cosenza, Calabria, Cronaca
Vincenzo Rocchetti

Uffici bonificati con i soldi del Comune per sviare le indagini. È questa una delle accuse che la Procura di Paola ha mosso nei confronti del sindaco di Guardia Piemontese, Vincenzo Rocchetti adesso a processo nell'ambito dell'inchiesta “Domus”.

Il caso, che fece clamore sul Tirreno cosentino, esplode un anno fa quando su disposizione del procuratore Bruni, i carabinieri del comando provinciale eseguirono due misure cautelari emesse dal gip Rosamaria Mesiti nei confronti del primo cittadino (difeso dall'avvocato Vito Caldiero) e dell'ingegnere Caruso (avvocati Caldiero e Mario Pace).

I due sono accusati di peculato, falsità materiale e ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, abuso d'ufficio e favoreggiamento personale.

L'articolo completo nell'edizione odierna di Cosenza della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook