Lunedì, 30 Marzo 2020
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca In Calabria si viaggia come nel terzo mondo, la “lunga marcia” di protesta della Cgil
DISAGI NELLA MOBILITA'

In Calabria si viaggia come nel terzo mondo, la “lunga marcia” di protesta della Cgil

di

Sarà più laica di un pellegrinaggio a Lourdes e meno mistica del cammino di Santiago de Compostela, ma è altrettanto carica di significato la “lunga marcia” della Cgil per accendere i riflettori sui mille problemi della mobilità calabrese. In dieci, tutti dirigenti della Federazione trasporti del sindacato, cammineranno per 150 chilometri sulla Statale 106, dall'aeroporto di Reggio fino a Caulonia Marina.

«Scioperi ne abbiamo fatti tanti - spiega il segretario della Filt Cgil Calabria Nino Costantino - ma senza essere riusciti a dare risalto alla vertenza trasporti in Calabria. Adesso abbiamo pensato a quest'iniziativa eclatante nella speranza che la questione diventi un caso nazionale».

L'articolo completo sulla Gazzetta del Sud in edicola.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook