Lunedì, 22 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
IL CASO

Chiede di spostare un camper parcheggiato nell'isola pedonale, sindaco di Soverato preso a schiaffi

di
sindaco schiaffeggiato, soverato, ernesto alecci, Catanzaro, Calabria, Cronaca
Ernesto Alecci

La richiesta era legittima: si trattava di spostare quel camper parcheggiato in mezzo all’isola pedonale del locale lungomare, oltretutto alle 15 del giorno di Pasqua, quando nella città di Soverato si riversano migliaia di persone. Ma quando il sindaco Ernesto Alecci in modo pacato l’ha fatto presente alla coppia che si trovava all’interno del mezzo, si è scatenano l’inferno.

Prima l’aggressione verbale delll’uomo e subito dopo gli schiaffi della donna. Tutto è successo in pochi concitati istanti in cui il sindaco si è riuscito a divincolare per poi essere accusato dalla donna di averla ferita. La scena sotto gli occhi di decine di passanti che hanno preso le difese del giovane sindaco, arrivando quasi a linciare la coppia.

A questo punto le parti si sono invertite e Alecci si è ritrovato a dover difendere i suoi aggressori. Solo l’arrivo dell’ambulanza, con cui la donna è stata trasferita in ospedale, ha ristabilito l’equilibrio, trasferendo altrove i due coniugi.

“Denuncerò l’accaduto” promette Alecci che solo pochi mesi fa era stato aggredito da un extracomunitario per aver difeso una donna dalle sue molestie. In entrambi i casi non è stato il sindaco di Soverato a soccombere. I suoi aggressori ignoravano fosse un ex pugile.

Tutti i dettagli sull'edizione cartacea di Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook