Martedì, 16 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
L'INIZIATIVA

Villa San Giovanni si ribella alle intimidazioni, nasce il comitato "OraLegale"

di
intimidazioni, racket, villa sangiovanni comitato ora legale, Reggio, Calabria, Cronaca
Incendiati due pulmini a Villa San Giovanni

La tensione in città è ancora alta dopo gli ultimi atti intimidatori che seguono nel tempo una scia di vili attentati cui non è mai stata data risposta, né sugli autori materiali né sul movente.

Un clima di allarme con delle prime risposte dal mondo dell'associazionismo e con la creazione di un comitato “OraLegale” che ieri ha voluto spiegare alla città le ragioni di un impegno: «Non è solo una questione legata a fatti criminali, pur essi costantemente manifestatisi a cadenza da tanti lunghissimi anni senza che mai sia stato individuato un responsabile, ma è per una questione che attiene al più generale principio legalitario, cui deve ispirarsi una comunità che vuole raggiungere livelli minimi di civiltà e pacifica convivenza».

La città del “brucia”. Così Villa finisce per essere individuata dopo anni e anni di questa orribile pratica che non ha risparmiato nessuno: amministratori, imprenditori, semplici cittadini, artigiani e commercianti. Una “pratica” assurda che mette in ginocchio una comunità e un sistema sociale.

Ma adesso la società tenta di riprendersi i suoi spazi.

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Reggio in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook