Martedì, 16 Luglio 2019
stampa
Dimensione testo
LA DENUNCIA

Sanità a Reggio, i sindacati denunciano irregolarità a Villa Aurora

di

Non c'è pace a Villa Aurora, la storica clinica della città in convenzione con l'Azienda sanitaria provinciale finita al centro delle cronache per i presunti doppi pagamenti richiesti e per lo scandalo giudiziario. Dopo l'asta fallimentare e l'acquisto da parte del gruppo cosentino “Crispino” continuano le tensioni con le organizzazioni sindacali. Franceco Callea (Fp Cgil), Vincenzo Sera (Cisl Fp), Mohammed Alkilani (Cimop), Francesco Anoldo (Confintesa) e Aldo Libri (Sul) hanno deciso di scrivere all'Ispettorato provinciale del Lavoro segnalando alcune anomalie e irregolarità nelle attività della clinica.

Nella lettera si legge che: «Le organizzazioni sindacali chiedevano alla casa di cura un incontro risolutivo delle problematiche dopo tre vertici assolutamente improduttivi e chiedevano di avere un proficuo confronto su: dotazione organica, piano aziendale e ipotesi organizzativa aziendale. Non abbiamo avuto né risposta e né documentazione, segno di una scarsa attenzione al confronto sindacale. Dalla data del 23 marzo scorso i problemi si sono ulteriormente acuiti».

Leggi la versione integrale dell’articolo su Gazzetta del Sud – edizione Reggio in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook