Domenica, 19 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
PROCURA

'Ndrangheta, l'inchiesta sul maresciallo Greco verso Salerno: indagato un magistrato di Catanzaro

di
maresciallo greco, ndrangheta cosenza, Carmine Greco, Calabria, Cronaca
Carmine Greco

L'indagine sul maresciallo dei carabinieri forestali Carmine Greco accusato di essere vicino a imprenditori in odor di mafia potrebbe finire a Salerno. Lo deciderà il prossimo 14 marzo il gup di Catanzaro Pietro Carè.

Nell'udienza di ieri infatti la difesa del sottoufficiale dell'Arma, assistito dagli avvocati Franco Sammarco e Antonio Quintieri, ha eccepito la competenza territoriale del tribunale catanzarese.

È accaduto infatti che nei giorni scorsi la procura di Salerno ha notificato una richiesta di incidente probatorio per Greco a cui i magistrati campani contestano le ipotesi di falso, rifiuto d'atti d'ufficio e abuso d'ufficio. Con lui però risulta indagato anche un magistrato che opera nel distretto di Catanzaro.

Da comandante della stazione di Cava di Melis, a Longobucco  avrebbe consentito alle aziende «in maniera perdurante e sistematica» di svolgere la loro attività senza verifica delle autorizzazioni. Addirittura, in caso di controlli imminenti, si sarebbe preoccupato di informare gli imprenditori.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook