Venerdì, 23 Agosto 2019
stampa
Dimensione testo
L'ANALISI

Comuni sciolti per mafia, la Calabria in vetta alla classifica: tutti i dati

di
comuni calabria sciolti per mafia, comuni infiltrazioni calabria sicilia campania, comuni sciolti per mafia, Paolo Mascaro, Calabria, Cronaca
Il Comune di Lamezia

Sindaco e consiglieri comunali di Lamezia hanno ormai varcato le porte del Municipio da un alcuni giorni ed a breve, probabilmente, sarà convocata pure una seduta del Consiglio. Tutto sembra tornato alla normalità: i 15 mesi di commissariamento appaiono un ricordo sbiadito.

Nelle ore seguenti l'arrivederci della triade commissariale però, si è sviluppato un dibattito sull'interezza della legge (221/91) inerente lo scioglimento dei Comuni. L'accoglimento del ricorso avallato con forza dal primo cittadino Paolo Mascaro infatti, come riporta la Gazzetta del Sud in edicola, ha messo in luce alcuni “buchi” della normativa: dal fatto che nessuno risarcirà i Comuni a quello che nessuno pagherà per gli errori commessi.

L'anno di partenza è il 1991, da allora in Italia fino al 31 dicembre dell'anno scorso si contano 313 Comuni mandati a casa. Di questi, 27 (pari all'8,63%) sono stati annullati con sentenza del Tar. La Calabria è la regione con il più alto numero di Comuni sciolti: 108 (34,50%), non 109 come erroneamente riportano alcuni siti internet accreditati che calcolano Quarto (in provincia di Napoli) facente parte della “punta dello stivale”. Segue la Campania con 105 (33,55%) e la Sicilia con 75 (23,96%).

In Calabria la provincia più colpita dalla 221/91 è Reggio Calabria con 60 Comuni sciolti (di cui 4 annullati). A seguire Vibo (21, con uno annullato), Catanzaro (14, con 3 annullamenti), Crotone (9, con 2 annullamenti) e Cosenza (4, con uno soltanto annullato).

Tra i Comuni calabresi più volte sciolti per mafia, sul gradino più alto del podio, con 3 scioglimenti a testa, si piazzano Gioia Tauro, Melito Porto Salvo, Platì, Roccaforte del Greco, San Ferdinando, Taurianova (tutti in provincia di Reggio), Briatico e Nicotera (Vibo). Altri 11 Comuni sono stati sciolti due volte: Lamezia Terme, Isola Capo Rizzuto, Bova Marina, Delianuova, Rizziconi, Rosarno, San Luca, Seminara, Siderno, Nardodipace e San Gregorio d'Ippona.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook