Domenica, 17 Febbraio 2019
stampa
Dimensione testo
LA SENTENZA

Sanità privata in Calabria, il Tar dice no alla proroga automatica dei contratti

di
sanità calabria, tar calabria, Calabria, Cronaca
La sede del Tar della Calabria

La Seconda Sezione del Tar Calabria presieduta da Nicola Durante ha respinto il ricorso di un lungo elenco di soggetti privati accreditati che comprende gli erogatori di prestazioni ambulatoriali e di laboratorio, e i titolari di strutture territoriali socio sanitarie (Rsa, Rsd, case protette ed altro). I privati avevano impugnato il decreto del Commissario ad acta al Piano di rientro 174 del 15 ottobre 2018, che invece, alla luce della sentenza pubblicata, risulta corretto.

La contestazione riguardava una modifica sostanziale del contratto tipo che definisce i rapporti giuridici ed economici tra le aziende sanitarie e i soggetti privati accreditati. Il decreto impugnato, infatti, elimina la possibilità che il contratto dell’anno precedente sia prorogato automaticamente l’anno dopo “sino alla stipula dell'eventuale successivo contratto”. “Non è ammessa proroga automatica e/o tacita”, recita la nuova clausola.

L'articolo completo nell'edizione odierna della Calabria della Gazzetta del Sud.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X