Martedì, 17 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Calabria, l'allarme del Codacons: "In 400 mila nella rete dei cartomanti"
IL FENOMENO

Calabria, l'allarme del Codacons: "In 400 mila nella rete dei cartomanti"

Ogni anno mezzo miliardo di euro sparisce “come per magia”. A dare i numeri del “fenomeno stregoni” è il Codacons, secondo cui «quattrocentomila calabresi chiedono aiuto ai maghi».

«Si va dalla lettura dei tarocchi alla vendita di talismani ed amuleti che “garantiscono” amore e felicità, dai numeri vincenti alle terapie miracolose per guarire da terribili malattie, fino alla possibilità – lamenta il movimento dei consumatori – di metterci in contatto con i defunti. Ma questo filo diretto con l’aldilà non è certo a buon mercato. E non è un caso che il business di maghi, cartomanti, veggenti ed occultisti sia aumentato proprio nel periodo della crisi economica».

Il quadro tratteggiato dal Codacons è preoccupante: «I problemi della famiglie, le difficoltà nel trovare lavoro, l’incertezza sul futuro, spingono a cercare risposte nella magia, finendo nelle mani di personaggi senza scrupoli. Il ragguardevole giro d’affari che gravita attorno a maghi, cartomanti ed occultisti – denuncia ancora il vicepresidente nazionale, Francesco Di Lieto –­ purtroppo non conosce crisi. Questi “professionisti della magia”, approfittando dello stato di bisogno, dell’ignoranza, delle umane debolezze, non esitano ad utilizzare ogni mezzo per reclutare nuovi clienti e così le trappole scattano attraverso la rete, le linee telefoniche, gli spot televisivi».

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook