Sabato, 04 Febbraio 2023
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Amantea, minacce per avere dei voti: due ex consiglieri di nuovo al Riesame
CASSAZIONE

Amantea, minacce per avere dei voti: due ex consiglieri di nuovo al Riesame

di
Corruzione amantea, Franco La Rupa, Marcello Socievole, Cosenza, Calabria, Cronaca
Corte di Cassazione

L’ex consigliere regionale Franco La Rupa e l’allora consigliere comunale Marcello Socievole torneranno davanti al Tribunale della Libertà. La Cassazione smonta il Riesame e accoglie pienamente il ricorso del procuratore capo di Paola Pierpaolo Bruni.

Secondo le indagini La Rupa e Socievole avrebbero minacciato un giovane affinché la sua fidanzata e i suoi suoceri votassero per Socievole, altrimenti alla ragazza non sarebbe stato rinnovato il contratto di lavoro in una scuola materna gestita dal Comune e affidata a una cooperativa. I due erano accusati anche di estorsione e (solo Socievole) di tentata violenza privata.

L’attività investigativa ha fatto emergere come le persone coinvolte, nel corso della campagna elettorale per le elezioni del giugno 2017 che ha portato all’elezione del sindaco e del consiglio comunale di Amantea, abbiano secondo l’accusa esercitato pressioni: Socievole come candidato poi eletto e La Rupa quale sostenitore della relativa coalizione elettorale, nei confronti di un giovane per indurre la fidanzata e la sua famiglia a votare per Socievole. Il Riesame aveva riconosciuto la corruzione elettorale ma non l’estorsione. Adesso la Suprema Corte riconosce tutta l’accusa e chiede un nuovo Riesame.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook