Giovedì, 02 Dicembre 2021
stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca La ‘ndrangheta alza il tiro contro le imprese calabresi: racket e incendi ma poche denunce
CRIMINALITA'

La ‘ndrangheta alza il tiro contro le imprese calabresi: racket e incendi ma poche denunce

di

La ’ndrangheta alza il tiro. Imprese e commercianti nel mirino tra incendi dolosi che odorano di racket e furti con “spaccata”. A dare man forte alla criminalità locale sarebbero adesso anche bande di etnia rom, come si legge nella Gazzetta del Sud in edicola oggi.

Le autorità inquirenti hanno fiutato una pista precisa. Si sono fatti una idea chiara della situazione. Nel frattempo, però, il senso di sicurezza è in calo. La preoccupazione è tanta. Commercianti, imprese e cittadini avvertono il pericolo.

Ma c’è paura di denunciare. Nessuno ha visto e sentito nulla. Nemmeno le imprese che sono finite all’attenzione della criminalità riescono a fornire elementi utili a chi cerca di fare luce su quanto sta accadendo. Nessuna richiesta estorsiva, nessuna minaccia. Eppure gli incendi sono dolosi e quando accadono con frequenza l’impressione è che siano frutto di tentativi di estorsione.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dalla Gazzetta del Sud in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook