Venerdì, 16 Novembre 2018
GUARDIA DI FINANZA

Aziende, terreni e una villa: a Cosenza confiscati beni per 22 milioni a 4 persone per reati fiscali

Aziende, immobili, terreni, capannoni industriali e una villa per un valore totale di 22 milioni di euro: sono questi i beni confiscati dalla Guardia di Finanza di Cosenza, su disposizione del Tribunale, a quattro persone considerate "fiscalmente pericolose" perché accusati di vari reati fiscali e fallimentari commessi con società operanti nel settore della compravendita immobiliare e di autoveicoli.

Nello specifico, il dominus del sodalizio criminoso si sarebbe reso responsabile dei reati di sottrazione fraudolenta al pagamento delle imposte e bancarotta fraudolenta, avendo sottratto illecitamente al fisco i proventi destinati alla tassazione, reimpiegandoli nella realizzazione di altre attività commerciali riconducibili ai sodali oppure investendoli nell’acquisto di beni immobiliari.

Dopo aver eseguito lo scorso anno il sequestro di tali beni, i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Cosenza hanno dato esecuzione al provvedimento di confisca, emesso dal Tribunale di Cosenza - Sezione Misure di Prevenzione, applicando anche nei confronti delle quattro persone coinvolte la normativa solitamente prevista per il contrasto ai reati di criminalità
organizzata.

Nello specifico sono stati confiscati 3 complessi aziendali, 19 fabbricati, una villa, 2 capannoni industriali di rilevanti dimensioni, 3 appezzamenti di terreno. Il valore complessivo di 22 milioni è ritenuto sproporzioanto rispetto ai redditi dichiarati e all’attività economica svolta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X