Domenica, 19 Maggio 2019
stampa
Dimensione testo
RISCHIO IDROGEOLOGICO

Maltempo, in Calabria torna la paura: scuole chiuse a Catanzaro e nel Cosentino

La Protezione civile regionale ha emanato un avviso di allerta arancione su tutta la Calabria e allerta rossa nella zona Jonica del Cosentino a partire dalla mezzanotte di stasera e fino alla mezzanotte di domani. L'allerta rossa è il grado più alto di avviso che viene emanato.

La Protezione civile regionale segnala piogge sparse e temporali isolatisu tutti i settori e piogge e temporali diffusi sul settore oggetto di allerta arancione. Venti forti e mareggiate lungo le coste esposte su tutte le zone di allerta meteo.

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, ha disposto l’ordinanza di chiusura degli istituti scolastici di ogni ordine e grado e delle scuole paritarie della città per la giornata di domani. Il provvedimento si è reso necessario, in via precauzionale, stante il livello di elevata criticità con fenomeni che possono costituire pericolo per la incolumità delle persone che si trovano nelle aree a rischio. Inoltre, le forti precipitazioni potrebbero comportare rilevanti problematiche, in particolar modo per gli studenti, connesse alle difficoltà di spostamento dei mezzi pubblici e privati. Il sindaco ha anche attivato il Coc, Centro operativo Comunale, per monitorare la situazione e predisporre tutte le azioni volte a prevenire eventuali rischi e pericoli derivanti dalla condizione di avversità meteorologica.  Decisa la chiusura delle scuole anche a Cassano all'Jonio, Acri, Cariati, Lamezia Terme, Crosia, Civita e Frascineto.Chiusura anche a Corigliano Rossano dove il livello di allerta è rosso e sono previste perturbazioni violente ed improvvise. Oltre alla sospensione di tutte le attività didattiche, sempre nella giornata di domani, saranno presidiate le strade di accesso ad alveo dei torrenti, i sottopassi viari e sarà attivato il Centro Operativo Comunale.

«Martedì - affermano i meteorologi di Meteo.it - il vortice di bassa pressione scivolerà sullo Ionio meridionale, da dove porterà ancora piogge all’estremo Sud in particolare in Calabria e nord della Sicilia; le temperature torneranno a salire e in molte zone del Paese sono attesi valori nella norma o leggermente al di sopra. A metà settimana il clima sarà di nuovo insolitamente caldo per il periodo con addirittura punte di 25 gradi nel Nord Italia complici i venti di Foehn».

 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook