Giovedì, 24 Giugno 2021
stampa
Dimensione testo

Cinema

Home Cultura Cinema Cinque giorni di incontri, talk e proiezioni: cinema e Calabria...che coppia!
TUTTO ONLINE

Cinque giorni di incontri, talk e proiezioni: cinema e Calabria...che coppia!

di
Come raccontare il territorio e le sue bellezze: le idee per ripartire, le "chicche" da vedere. E il corto "The Millionairs" di Claudio Santamaria girato tra la Basilicata e il Parco del Pollino
Calabria, Cinema
"Vado verso dove vengo" di Nicola Ragone

Per cinque giorni la Calabria accenderà i riflettori su tutto il mondo dello spettacolo e della cultura nazionale, con la seconda edizione di “Fuori Campo”, iniziativa che mette in primo piano il binomio fra territorio e settima arte, facendo emergere il profondo legame tra promozione della cultura cinematografica ed audiovisiva e valorizzazione delle bellezze artistiche e naturali delle province italiane, sempre più spesso location di importanti produzioni internazionali.

Il Cinema racconta il Territorio” il titolo dell’evento che – auspicando nuove prospettive economiche ed occupazionali di una ripartenza post-Covid – da oggi fino a domenica – toccherà alcuni dei luoghi più rappresentativi della provincia cosentina, che ospiteranno intensi dibattiti, workshop e proiezioni di corto e lungometraggi d’autore. Promotore della manifestazione il collettivo di professionisti regionali Rete Cinema Calabria col contributo di Ministero della Cultura - Direzione Generale Cinema, Anec Calabria e BCC Mediocrati.

I luoghi scelti parleranno ciascuno della peculiarità del territorio calabro, tra bellezze naturali (il Mare, la Montagna, i Borghi), Tradizione enogastronomica e Turismo esperienziale. Si comincerà oggi con Diamante, come immagine del Mare calabrese, seguita da Laino Borgo (i Borghi), Marano Marchesato (il Turismo esperienziale), I Giganti della Sila (la Montagna) per finire con la Peschiera San Lorenzo del Vallo, come luogo tipico della produzione enogastronomica territoriale.

Il fitto programma dell’evento vedrà la partecipazione di diversi professionisti del settore, tra cui Marco De Angelis e Antonio di Trapani (registi), Gioacchino Criaco (scrittore), Paolo Orlando (Direttore Distribuzione di Medusa Film), Eugenio Attanasio (Presidente Cineteca della Calabria), i produttori Gabriele Mainetti e Donatella Palermo e il presidente di Anec Calabria Giuseppe Citrigno (ex presidente della Calabria Film Commission che rese per una stagione indimenticabile, prima d’essere smantellata, la Calabria un set capace d’attrarre produzioni d’autore), che sarà protagonista del talk “La sala cinematografica in epoca Covid”, sui temi cardine della manifestazione assieme ad altri importanti dibattiti, tra cui “Le Film Commission nell’epoca Covid” (relatore Simone Gandolfo, Delegato ai territori Agici) e “Produrre in Calabria” (con Luca Marino della Indaco Film).

Spazio anche al ricordo di un grande regista con il dibattito “La Calabria di Vittorio De Seta”, a cura del presidente Attanasio, che racconterà il rapporto del grande cineasta palermitano con la terra d’origine dei genitori (nativi di Sellia Marina), e, per finire, il regista Gabriele Mainetti sarà relatore del talk “Da The Millionairs a Freaks Out: la Calabria come set”. Parteciperanno agli eventi anche rappresentanti di Confartigianato, Cna cinema e audiovisivo, Fai, Parchi della Sila e del Pollino.

Ricco anche il programma di proiezioni, a partire dall’omaggio di stasera a Valentina Pedicini, la regista scomparsa a novembre, di cui sarà proposto l’ultimo lavoro, il documentario “Faith” del 2019, preceduto dal talk “Valentina Pedicini, Vittorio De Seta, Gianfranco Rosi”, a cura di Donatella Palermo. Tra i lungometraggi in scaletta “Terra” di Marco De Angelis e Antonio di Trapani (domani), “Vado verso dove vengo” di Nicola Ragone (venerdì) e, in chiusura, “Cecchi Gori - Una Famiglia italiana” di Simone Isola e Marco Spagnoli, preceduto da “The Millionairs”, il corto di Claudio Santamaria prodotto da Mainetti girato tra la Basilicata e il Parco del Pollino.

Assai significativi, tra i workshop in programma, “Scrittura creativa: dal romanzo al cinema”, a cura di Criaco, e “Dimenticare il Divano. Forme e piattaforme produttive e distributive nel futuro scenario dell’intrattenimento post-Covid”, con Paolo Orlando. L’intera manifestazione sarà trasmessa in streaming sulle pagine Facebook e YouTube di Rete Cinema Calabria, mentre le proiezioni dei film saranno fruibili sulla piattaforma MyMovies. Conduttore delle giornate l’attore e regista cosentino Ernesto Orrico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook