Domenica, 17 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Calabria, scuole chiuse in zona gialla. La Cgil: "Manifesta incapacità"
IL COMMENTO

Calabria, scuole chiuse in zona gialla. La Cgil: "Manifesta incapacità"

Angelo Sposato, Calabria, Archivio
Angelo Sposato

«Chiudere due settimane le scuole in zona gialla perché non si è in grado di gestire il piano vaccinale è una ammissione di manifesta incapacità nel gestire una fase drammaticamente difficile». Così il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato, sul suo profilo facebook.

«La Dad – sostiene Sposato – sta procurando danni enormi non solo sul profilo didattico ma soprattutto sul profilo psico-fisico degli studenti, dei giovani. La situazione è difficile per chiunque, vi è poco da scherzare, ma la scuola doveva essere gestita con cura, come ogni servizio essenziale, come una struttura sanitaria, è passato un anno. Il danno che sta creando questa giunta regionale, la confusione, la schizofrenia con cui si fanno annunci e scelte è causa di grave disagio per studenti, famiglie, docenti». Secondo Sposato «chiudere due settimane le scuole in zona gialla perché non si è in grado di gestire il piano vaccinale è una ammissione di manifesta incapacità nel gestire una fase drammaticamente difficile. Nel frattempo ci sono migliaia di vaccini in giro per la Calabria non inoculati (siamo al 60% delle dosi) mentre alcune Asp li hanno terminati. La situazione – conclude il segretario della Cgil calabrese – è fuori controllo, per questo serve un immediato intervento del Governo».

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook