Venerdì, 10 Luglio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Un arsenale a casa di due pensionati
NICOTERA

Un arsenale a casa di due pensionati

di
arsenale, pensionati, Catanzaro, Calabria, Archivio
Carabiniere uccide il padre

Nella mattinata di ieri i carabinieri della locale stazione collaborati dai militari di Nicotera Marina, sotto la direzione della Compagnia di Tropea diretta dal maggiore Dario Solito, hanno rinvenuto un vero e proprio arsenale all’interno di un’abitazione allocata nel rione “Borgo” della cittadina tirrenica vibonese, quartiere più volte segnalato dai militari, alla luce dei numerosi sequestri effettuati negli ultimi mesi, come punto nevralgico e zona centrale utilizzata dalla criminalità organizzata come maxi deposito di stupefacenti e armi. I militari, proprio a seguito di un approfondito quanto delicato servizio volto a contrastare la proliferazione, nel territorio nicoterese, di armi non detenute legalmente, dopo un’attenta e mirata perquisizione nella casa di due fratelli pensionati del luogo, Giuseppe Cicerone di 87 anni e Domenico di 74 anni, hanno rinvenuto, al suo interno, posseduti illegalmente, una pistola calibro nove col colpo in canna ed un caricatore con altri cinque proiettili, tredici colpi di pistola calibro 380 auto, due coltelli a serramanico, un coltello artigianale con lama seghettata e un fucile per pesca subacquea munito di arpione.

Tutto il materiale è stato posto sotto sequestro dai militari. E dopo le formalità di rito, i due consanguinei, con l’accusa di detenzione illegale di armi, sono stati tradotti presso la loro comune abitazione in regime di arresti domiciliari, per come disposto dalla competente autorità giudiziaria.

Prosegue, dunque, la costante azione preventiva avviata dai carabinieri, dall’inizio dell’anno, nel comprensorio di Nicotera-Joppolo-Limbadi. Un servizio coordinato di controllo a largo raggio finalizzato alla prevenzione e alla repressione di vari reati. Numerosi, in particolare, negli ultimi mesi, i rinvenimenti, i sequestri, le contestuali denunce e gli arresti di persone a vario titolo ritenute responsabili di illecita detenzione soprattutto di armi, munizioni e materiale esplodente.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook