Lunedì, 27 Gennaio 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Pensionato travolto da un treno
LONGOBARDI

Pensionato travolto da un treno

di
longobardi, treno, Cosenza, Calabria, Archivio
Pensionato travolto da un treno

Tragedia a Longobardi (località del basso Tirreno cosentino) nella prima domenica di settembre. Un uomo di 69 anni è stato travolto da un treno in transito.

È accaduto verso l’ora di pranzo di ieri quando un uomo, M. A., del luogo pare si trovasse vicino alla massicciata dei binari della stazione ferroviaria quando, per cause in corso di accertamento, sarebbe stato travolto da un treno che proseguiva in direzione sud. L’impatto è stato fatale. Immediati i soccorsi. Sul posto sono giunti subito gli agenti della Polfer, sia quelli che erano in servizio che i colleghi poi sopraggiunti per effettuare i rilievi. Per l’uomo non c’è stato nulla da fare. Momenti di angoscia e disperazione tra i presenti. La circolazione ferroviaria ha subìto rallentamenti, in particolare sulla linea Paola-Rosarno.

I treni hanno viaggiato con un ritardo che si aggirava sui venti minuti circa. Ma gli agenti della Polfer, guidati dall’ispettore capo Ferraro, sono riusciti in breve tempo a ripristinare la circolazione dei treni e già dopo le 14 il traffico ferroviario tra Amantea e San Lucido Marina è ripreso su un solo binario a senso unico alternato.

Sul posto, oltre agli agenti della Polfer, anche i colleghi del commissariato di Paola che si sono recati sul posto per capire che cosa fosse accaduto. Ma sul caso indaga la Polizia ferroviaria, coordinata dal pm di turno che ha coordinato l’inizio di attività di ricerca e verifica. Secondo una prima ricostruzione della vicenda, l’uomo si sarebbe trovato nei pressi dei binari perché intento a tagliare erba. L’uomo sarebbe stato investito da uno spigolo del convoglio.

Ma si tratta di ipotesi tutte da verificare e al vaglio degli inquirenti. Difficile stabilire l’esatta dinamica dell’incidente. Gli agenti hanno transennato l’area e hanno iniziato a eseguire i rilievi.

Sgomento e dolore in paese perché l’anziano, che in passato aveva fatto il muratore, era molto conosciuto. Dalle prime testimonianze, raccolte dagli inquirenti, l’uomo stava facendo dei lavoretti in un terreno di sua proprietà che si trova nei pressi della linea ferroviaria.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook