Martedì, 18 Maggio 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Botto da brividi sulla statale 18, grave una ragazza
PAOLA

Botto da brividi sulla statale 18, grave una ragazza

incidente stradale, paola, Cosenza, Calabria, Archivio
Botto da brividi sulla statale 18, grave una ragazza

re feriti sulla statale 18 all’altezza del bivio di contrada Sotterra a Paola. Una ragazza di appena 20 anni, in gravi condizioni, per le ferite riportate, è stata trasportata all’Annunziata di Cosenza in elisoccorso. Non sarebbe comunque in pericolo di vita. Il sinistro è avvenuto attorno alle 9. Sul posto in un amen si sono recati i soccorsi. Il 118 dell’ospedale di Paola e la polizia stradale. Lo scontro è avvenuto tra una Mercedes e una Fiat Punto. La ragazza che era nella Punto pare sia stata sbalzata dall’autovettura nello scontro. Un botto terribile, frutto, a quanto si apprende di una disattenzione. L’ennesima. Ma anche di un incrocio posto in un punto pericoloso appena dopo un curva insidiosa.

Il traffico è stato deviato per un paio di ore. Sul posto anche la nuova Croce Azzurra e la squadra dell’Anas per la gestione della viabilità e per permettere lo sgombero della strada dai mezzi coinvolti, in modo tale da avviare il ripristino della circolazione. La dinamica esatta dell’incidente è al vaglio delle forze dell’ordine che dovrà stabilire con esattezza quanto è accaduto.

Nel frattempo i residenti di Sotterra invocano sicurezza. E una rotatoria nei pressi del bivio. «La grande strada di comunicazione – scrivono gli abitanti – la statale 18, a scorrimento veloce ha, per chi proviene dal Nord, soltanto pochi metri di striscia discontinua in prossimità del bivio, più che bivio innesto, che immette sulla strada comunale per Sotterra-Cutura la quale diventa anch’essa a un certo punto e a sua volta incrocio importantissimo per l’entroterra verso nord da San Salvatore a San Miceli e per Fuscaldo e verso Sud da San Salvatore al Santuario di San Francesco e Paola. Questi pochi metri di striscia discontinua sulla statale 18, obbligano, per chi deve svoltare a sinistra, di portarsi al centro della strada che, tra l’altro, in quel punto si trova all’uscita di una curva. Questo innesto, questo pseudo bivio, è di una pericolosità unica - spiegano i residenti - sia perché chi viene da sud non ha grandi obblighi di velocità, sia perché d’estate con il gran numero di autovetture che rientrano oppure arrivano da Cosenza e dall’interno, non si riesce proprio ad attraversare, restano così molti mezzi al centro della strada per pericolosissimi minuti».

Si tratta dell’ennesimo sinistro sulla statale 18 che testimonia la pericolosità di bivi e di innesti che da anni necessitano di essere messi in sicurezza. Ma nessuno sembra accorgersene. (f.m.s.)

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook