Sabato, 25 Settembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Catturate 183 vacche sacre
REGGIO CALABRIA

Catturate 183 vacche sacre

vacche sacre, Reggio, Calabria, Archivio
Klaus Davi "imbratta" vacche sacre cosche

Sono 183 i bovini catturati e posti sotto tutela o abbattuti. I numeri dell'attività portata avanti nel contrasto del fenomeno delle 'vacche sacre', animali di proprietà di cosche della 'ndrangheta lasciati circolare liberamente anche per strada e nei centri abitati, sono stati illustrati in Prefettura a
Reggio Calabria.
"Un fenomeno in diretta interconnessione diretta con il controllo del territorio da parte della 'ndrangheta" ha detto il Prefetto di Reggio Calabria Michele di Bari incontrando i giornalisti assieme ai vertici provinciali di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Carabinieri Forestali, Asp, ispettorato del lavoro, Parco Nazionale d'Aspromonte ed Enti locali. Presenti tanti sindaci dei Comuni i cui territori erano invasi dai cosiddetti bovini vaganti come Cittanova, Taurianova, Terranova Sappo Minulio, Molochio, Samo.
"Dietro questi dati - ha concluso Di Bari - si cela un lavoro notevole da parte delle forze di Polizia, dei Sindaci, dei responsabili sanitari del territorio".
Parlando a nome dei sindaci presenti, Francesco Cosentino, primo cittadino di Cittanova ha espresso "immensa gratitudine" per quello che è stato fatto. "La squadra Stato - ha detto - si è mossa in modo eccezionale, anche per la risposta che c'è stata tra la gente; un importante segnale di presenza e di azione nel contrasto al fenomeno, anche se non completamente debellato".
A nome di tutti i sindaci Cosentino ha quindi consegnato al Prefetto una targa per ringraziarlo dell'opera messa in atto a tutela dei cittadini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook