Lunedì, 29 Novembre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Mareggiate, disagi nel Lametino e nel Cosentino
MALTEMPO

Mareggiate, disagi nel Lametino e nel Cosentino

maltempo, mareggiate, Catanzaro, Cosenza, Calabria, Archivio
Mareggiate, disagi nel Lametino e nel Cosentino

Nonostante il calendario segni l'inizio della primavera e tra una decina di giorni arrivi Pasqua, il Centro-Sud dell'Italia è stretto ancora nella morsa del freddo. La neve è ancora protagonista in Molise, sull'Amiata, nel bergamasco, nelle Marche e in Abruzzo. E dove non nevica sono arrivate violente mareggiate, come in Calabria, sulla costa di Nocera Terinese, dove molte attività commerciali e abitazioni poste al pianterreno si sono allagate; danni anche nell'anconetano sulle spiagge di Marzocca e Senigallia, sul lungomare di Sapri nel salernitano, dove la strada è stata interrotta e sulle coste di Maratea (Potenza). Interrotti i collegamenti tra il porto di Termoli (Campobasso) e le Isole Tremiti (Foggia).

Intanto, la Protezione civile ha emesso un un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse per il Centro-Sud, dove sono previste piogge e temporali, ma anche neve fino a quota collinare. Previsto anche un generale rinforzo dei venti nord-orientali. Onde alte e una violenta mareggiata hanno colpito la costa tirrenica del lametino e del cosentino provocando notevoli disagi alla circolazione e ai residenti di vari comuni che affacciano sul Tirreno, tra cui Gizzeria, Falerna e Nocera Terinese. I vigili del foco sono impegnati per rispondere alle numerose richieste di aiuto giunte alla sala operativa 115. Scuole chiuse in alcuni comuni molisani a causa della neve caduta stamattina e disagi nelle valli bergamasche, soprattutto in Valle Rossa, dove i vigili del fuoco sono stati impegnati per almeno due ore per liberare la carreggiata, tra Cene e Bianzano, interrotta dalla caduta di due alberi e rami per l'intensa nevicata. Quasi mezzo metro di neve e alberi caduti a causa del forte vento sul versante grossetano dell'Amiata.

E sempre per il forte vento di grecale registrate raffiche prossime ai 100 km orari nelle zone di montagna della provincia di Pistoia. Pioggia e vento anche a Pescara, con il fiume 'sorvegliato speciale' e mareggiate; neve a L'Aquila dove oggi le scuole sono chiuse, ad Avezzano ed a Chieti alta. Neve nell'entroterra della provincia di Ancona, a Ostra Vetere e Corinaldo, di Macerata a Camerino e soprattutto in provincia di Pesaro Urbino, dove a causa di alcuni mezzi rimasti bloccati per la neve è stata chiusa e poi riaperta la SS73 bis "Bocca Trabaria". Imbiancata Urbino. Inoltre, una violenta mareggiata si è abbattuta sul lungomare di Sapri, in provincia di Salerno: le onde hanno superato i muretti di contenimento invadendo un tratto di strada della Statale 18. Sulla sede stradale si sono riversati una grande quantità di detriti a causa dei quali si è resa necessaria la momentanea interruzione del traffico. E violente mareggiate hanno colpito anche la Costiera amalfitana. Positano, Maiori e Minori i comuni più colpiti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook