Sabato, 19 Settembre 2020
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Quel bar del boss aperto in un locale del comune
COSENZA

Quel bar del boss aperto in un locale del comune

di
bar, boss, cosenza, Cosenza, Calabria, Archivio
Quel bar del boss aperto in un locale del comune

Il sistema è nelle carte. Un sistema di buona pratica amministrativa agitato per anni come vessillo politico nel feudo social-riformista di Sandro Principe. Un sistema che venne, però, messo in discussione dall’inchiesta che il pm antimafia Pierpaolo Bruni sviluppò indagando nei rapporti tra il Comune e la Coop “Rende-Servizi”. E sono le carte che svelerebbero lo scenario inquietante illustrato dalla Dda.

La Procura distrettuale di Catanzaro ha seguito per anni una rotta ben definita: a Rende la ’ndrangheta avrebbe stabilmente flirtato con autorevoli rappresentanti del governo cittadino. Temi spigolosi che detonarono in un blitz che portò all’arresto di boss (in carcere) e rappresentanti della politica cosentina (ai domiciliari).

Leggi qui il resto dell'articolo http://edicoladigitale.gazzettadelsud.it/gazzettasud/includes/shop/

© Riproduzione riservata

TAG: , ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook