Lunedì, 25 Ottobre 2021
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Fede e ’ndrangheta inconciliabili
REGGIO CALABRIA

Fede e ’ndrangheta inconciliabili

IL CARDINALE GIANFRANCO RAVASI HA RICEVUTO LA LAUREA HONORIS CAUSA IN GIURISPRUDENZA ALL’UNIVERSITÀ “MEDITERRANEA”

'ndrangheta, fede, reggio calabria, Calabria, Archivio
Fede e ’ndrangheta inconciliabili

Reggio Calabria

Un’indicazione netta, una rotta da seguire senza incertezze, senza lasciarsi condizionare: nessun “inchino” ai boss, nessun tentativo di piegare simboli di fede alla logica che professa la sopraffazione, l’annientamento dell’altro. Mai, insomma, ’ndrangheta, camorra, mafia «potranno trovare rifugio sotto il mantello della sacralità». Il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della Cultura, ha ribadito con fermezza che «’ndrangheta e religione non possono coesistere» nel corso della lectio magistralis pronunciata nell’aula “Quistelli” dell’Università Mediterranea durante la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa in giurisprudenza (la prima di questa materia) da parte della Crui, la Conferenza dei rettori italiani. Alla solenne cerimonia hanno preso parte anche il ministro dell’Istruzione e dell’Università Valeria Fedeli e quello dell’Interno Marco Minniti che nel suo intervento ha ribadito che «accoppiare ’ndrangheta e sacro è eresia».

Leggi l'intero articolo nell'edizione digitale

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook