Mercoledì, 23 Ottobre 2019
stampa
Dimensione testo
REGGIO CALABRIA

Aeroporti, la Regione vuole
far volare la Calabria più in alto

di
aeroporti, Calabria, Archivio
Aeroporti, la Regione vuole far volare la Calabria più in alto

La Regione prova a far volare la Calabria. Lo fa stanziando 11 milioni di euro destinati alle compagnie aeree per aiutarle ad incrementare le rotte. La manifestazione di interesse interessa tutti gli aeroporti: Lamezia Terme, Reggio Calabria e Crotone. Tutto in stan by, però, perché la Regione ha avviato la notifica del regime di aiuti presso la Commissione Europea, la cui decisione di compatibilità costituisce presupposto indispensabile per il prosieguo della procedura avviata. All’esito dell’approvazione europea e del perfezionamento degli atti di approvazione del Piano di Azione e Coesione 2014-2020 e delle relative dotazioni finanziarie, sarà attivata procedura di evidenza pubblica per la selezione degli operatori cui concedere i contributi correlati al regime di aiuti. Come si legge nel provvedimento della Regione: «La misura si prefigge l’obiettivo di favorire lo sviluppo del sistema turistico e ricettivo della Regione nonché di rispondere alle esigenze di mobilità dei cittadini e di connettività della regione».

Le rotte onerate sono state scelte dopo un confronto avviato con le società di gestione degli scali. Per lo scalo di Lamezia Terme previsto l’incremento di frequenze per: Bologna, Milano Linate, Pisa, Monaco, Düsseldorf, Zurigo, Praga e Londra. Nuove rotte invece per: Genova, Verona, Barcellona, Varsavia, Bucarest, Parigi, Budapest, Madrid, Ginevra, Berlino, Amsterdam, Dublino e Lisbona.

In relazione allo scalo di Reggio Calabria fissato l’incremento delle rotte per Roma Fiumicino, Torino, Linate, Malpensa/Bergamo e nuove rotte per Venezia/Verona, Genova, Bari, Firenze/Pisa, Bologna, Malta, Bucarest, Düsseldorf/Francoforte, Barcellona, Varsavia/Cracovia e Parigi.

Per lo scalo pitagorico di Crotone si tratta solo di nuove rotte: Roma, Milano, Pisa, Torino, Verona, Bologna, Trieste, Genova, Londra, Creta, Bucarest, Tirana, Budapest, Barcellona, Francoforte, Parigi, Varsavia, Oslo, Basilea, Göteborg. Per ciascuna rotta l’aiuto sarà concesso per una durata complessiva di tre anni a decorrere dalla data di stipula dell’atto convenzionale con la Regione, a fronte dell’impegno irrevocabile da parte del beneficiario di assicurare l’esercizio continuo della rotta per successivi ulteriori tre anni.

La volontà della Regione è quella di incrementare la competitività del sistema aeroportuale regionale alle prese anche con i casi dei due scali di Reggio e Crotone che sono in attesa di conoscere i nuovi gestori dopo il bando congiunto pubblicato nei mesi scorsi da Enac in seguito alle difficoltà delle due società in concessione.

© Riproduzione riservata

TAG:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook