Lunedì, 16 Maggio 2022
stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Omicidio Cocò, il sindaco di Cassano: saremo parte civile
'NDRANGHETA

Omicidio Cocò,
il sindaco di Cassano:
saremo parte civile

omicidio cocò, Calabria, Archivio

"La notizia dell'arresto degli autori dell'efferato triplice delitto, che avevano distrutto con il fuoco anche il sorriso e l'infanzia del piccolo Cocò, mi riempie di soddisfazione e contribuisce a rimarginare, in parte, la profonda ferita scavata nell'animo dell'intera Comunità di Cassano". Ad affermarlo è il sindaco di Cassano allo Ionio Gianni Papasso che annuncia la costituzione parte civile del Comune nel processo che scaturirà dall' inchiesta. "Una città - prosegue - che non ha mai dimenticato e che ha atteso, con trepidazione e compostezza, di conoscere la verità su un crimine che aveva sconvolto le coscienze di quanti sono sensibili ai valori della vita e della dignità umana. Cassano non avrebbe mai voluto che si scrivesse quella terribile pagina di storia, poiché la sua Comunità è fatta da gente onesta e pacifica, lontana anni luce dalla mentalità criminale di gente che non ha desistito dai propri proposti neanche dinanzi allo sguardo terrorizzato di un bimbo di soli tre anni. Cassano, in quella terribile circostanza, ha saputo reagire con la forza del civismo e della cultura della legalità al degrado sociale ed etico che ha fatto da sfondo ad un simile crimine, riuscendo a rialzarsi e a riprendere un cammino nuovo e confidando sempre nella giustizia". "Oggi - afferma Papasso - la verità emersa ci rafforza e ci rende tutti più liberi, istituzioni e cittadini".

"Prendiamo atto con soddisfazione - afferma ancora il Sindaco di Cassano - della risoluzione delle indagini grazie al lavoro certosino ed instancabile dell'Arma dei Carabinieri e del Ros, ai quali mi sento di esprimere tutto il plauso e la riconoscenza dell'intera città che rappresento. Ancora, un sentito ringraziamento va al procuratore Vincenzo Luberto, all'intera Procura distrettuale antimafia regionale e nazionale, per il costante lavoro di contrasto alla criminalità organizzata, che turba l'ordine sociale in questa terra, minando alla base ogni ipotesi di sviluppo e di crescita". "Saremo tutti più forti - conclude Papasso - per lavorare insieme con maggiore fiducia e speranza per costruire una società migliore, libera dal malaffare e dalla violenza, equa e solidale, con al centro l'uomo, i suoi bisogni e le sue ansie di riscatto, ove i giovani, gli uomini e le donne potranno vivere e operare in un clima di pace sociale, di concordia e legalità. Una società, soprattutto, che sappia amare e tutelare i bambini, ove a nessuno possa mai venire in mente di spegnere con la violenza il sorriso di un innocente".

"Congratulazioni al pm Luberto, alla Dda di Catanzaro e ai Carabinieri del Ros per l'arresto degli assassini del piccolo #Cocò". E' quanto scrive in un tweet il deputato Pd, Ernesto Magorno, componente della Commissione parlamentare antimafia.

"La comunità di Cassano e l'intera regione - ha detto Magorno in una successiva dichiarazione - hanno atteso con trepidazione la notizia dell'arresto degli autori dell'efferato triplice delitto che ha distrutto l'infanzia di un bambino innocente. Oggi, grazie alle capacità, all'impegno e alla determinazione delle forze dell'ordine e della magistratura, gli assassini di Cocò sono stati assicurati alla giustizia". "Si tratta di un fatto importante - conclude il deputato e segretario regionale del Pd - per consolidare la fiducia nelle istituzioni e soprattutto per rafforzare il percorso che porta alla supremazia della cultura della legalità e della trasparenza".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook